13/12/12

Presepi a Bardonecchia 2012


Sant'Ippolito - Il Gesù Bambino



Sant'Ippolito - Presepe ai piedi dell'altare



Chiesetta Maria Ausiliatrice

il Presepe nella cornice




Maria Ausiliatrice - particolare
Convento Francescano

San Francesco - Particolari

San Francesco - Il Bambin Gesù



MELEZET, S.Antonio abate - Presepe nel sottochiesa (foto: Andrej Bosc)



LES ARNAUDS - S.LORENZO
S.LORENZO (particolare Natività)
MILLAURES S.Andrea - Natività (foto: Marilena Bellet) 
Millaures - Particolari (Foto Marilena Bellet)


MILLAURES - L'albero tradizionale (foto Marilena Bellet)
                                   *  *  *
Tutti i Presepi nel Borgo
Organizzati dal "Comitato Borg Vei ca Bogia"


02/11/12

ATTUALITÀ (2011)

(le fotografie del bollettino sono omesse)

- Sant'Escrivà nell'album di Bardonecchia
- Walter Bonatti negli annali bardonecchiesi!
- Cottolengo in festa per 
   la Beatificazione di don Francesco Paleari
Signore, dove abiti? ... Vieni e vedi
Il Ponte di Fontana Giolitti
Celebrazione estiva di San Benedetto a Grange Moutte
- Raduno dei doganieri
Natale d’estate
Compleanno dell’Hotel des Geneys Splendid
- Premiato l’Hotel Sommeiller
<<>>
Sant’Escrivá nell’album di Bardonecchia
Foto e testimoni
ORMAI più di vent'anni fa usciva la pubblicazione “Bardonecchia nel cassetto”, curata dal Comune e dal Gruppo attività culturali di Bardonecchia, che fu di sprone a scovare e rivalutare, come piccolo patrimonio storico, le vecchie fotografie depositate nei cassetti delle nostre case. Chi scrive questo articolo ha desiderato a lungo, un po’ come i bambini quando “chiedono la luna”, che una fotografia in particolare spuntasse fuori, prodigiosamente, da qualche parte, ritraendo il Santo fondatore dell’Opus Dei, sullo sfondo della nostra conca alpina. Questo scritto è la confessione di quel desiderio.

L'ANGOLO FILATELICO (2011)


140º anniversario del Traforo ferroviario del Frejus. 
DAL 27 dicembre all’8 gennaio 2012, in concomitanza con la mostra storica organizzata dal Comune di Bardonecchia al Palazzo delle Feste per celebrare i 140 anni dall’apertura del tunnel ferroviario del Frejus, l’ANCAI in collaborazione con l’ARCA Piemonte, sezione filatelica, e l’Associazione dei Circoli e sezioni filateliche di Torino e Provincia, hanno allestito una mostra filatelica tematica ferroviaria. La rassegna “dentellata”, che ha ricevuto il patrocinio ed il contributo di Comune e Pro Loco, è rimasta aperta presso la sede di Turismo Torino, piazza De Gasperi 1/A, con l’orario di apertura degli uffici. Poste Italiane ha concesso per l’occasione l’apertura di un ufficio postale temporaneo dotato di due annulli speciali sul tema; il servizio è rimasto aperto il solo 27 dicembre, “Giornata della filatelia 2011”, presso il Palazzo delle Feste, piazza Valle Stretta, con orario 9,30-12,30. Nel pomeriggio, con orario 15-18, si è trasferito nel locali di Turismo Torino.

GRUPPI E ASSOCIAZIONI (2011)


(le foto sono omesse)
GRUPPI E ASSOCIAZIONI
CARITAS - G.I.S. - A.V.I.S. - CROCE ROSSA - ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI
LCANTORIA PARROCCHIALE  - CORETTO S. AGNESE  - LA SCUOLA MATERNA - INIZIATIVE GIOVANILI - GRUPPO SCOUT - O.F.T.A.L.

DAL GRUPPO CARITAS
DURANTE la riunione consuntiva della Caritas diocesana di fine anno, tenutasi presso il Seminario di Susa il 12 novembre 2011, il Vescovo ha dato il benvenuto a tutti i rappresentanti delle Caritas parrocchiali. Egli ha ribadito che la Caritas è la base della Chiesa e che deve entrare attivamente in tutti i campi materiali e spirituali delle varie realtà territoriali. Alla base della carità c’è sempre e comunque la figura di Cristo: lo spirito di carità fa vincere il nostro egoismo. Lo spirito di carità deve essere lievito nei gruppi e nella nostra parrocchia, per fare insieme progetti di bene.

ANGOLO DELLA CULTURA (2011)

(le fotografie del bollettino sono omesse)
ANGOLO DELLA CULTURA
La Confraternita del Santo Rosario in Bardonecchia
Willy Beck - Ricordo di un grande narratore d’arte
Il Risorgimento in diretta: Arti belle per l’Italia unita
A ricordo della mostra di Venaria - Leonardo, massimo genio italico
La parentela spirituale in Alta Val Susa tra Cinque e Seicento: una ricerca in corso
Il passaggio a Nord-Ovest: 140 anni del tunnel del Frejus

01/11/12

Le Pagine delle Frazioni (2011)


MELEZET
LES ARNAUDS
MILLAURES
ROCHEMOLLES
Parroco: don Gian Paolo Di Pascale
via Melezet, 111 - 10052 Bardonecchia
Tel. 0122 96629 - 335 5919251
E-mail: gianpaolo.dipascale@alice.it

LETTERA del PARROCO
Carissimi,
luglio 2002-luglio 2012: sono passati 10 anni da quando Mons.Vescovo mi ha inviato tra di voi. Nessuna celebrazione, non c’è infatti nulla da celebrare, ma una riflessione che voglio far con voi attraverso queste righe del Bollettino.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO (2011)


Le Montagne di Bardonecchia (secondo me)
Signore delle Cime
La Guida
Bardonecchia, le sue montagne e i miei novant'anni
<<>>

04/10/12

San Francesco Patrono d'Italia


SAN FRANCESCO

Convento Francescano 
di Bardonecchia

Giovedì 4 ottobre 2012
ore 11,00 Santa messa


03/10/12

I NOSTRI PELLEGRINAGGI .. (2011)


... a Caravaggio (BG) - 18 maggio 2011
L’imponente Santuario di Caravaggio. [foto: A. Balsamo]

ACARAVAGGIO visiteremo il famoso Santuario della Madonna miracolosa. Il pullman, perfettamente in orario, con partenza alle 6,30, è quasi al completo. Il nostro caro Parroco don Franco è, come al solito, organizzatissimo. Dopo le preghiere del mattino, fa distribuire i fogli contenenti i testi delle “lodi mattutine” seguite da alcuni canti mariani. Siamo distesi, ci sentiamo tutti amici: è un pezzetto della nostra comunità che si sposta.
Tutto procede bene, anche se il tempo è un po’ bizzarro con le sue pioggerelle sparse qua e là.
Arriviamo finalmente! Scendendo dal nostro pullman rimaniamo incantati dalla monumentale, magnifica Basilica, posta su un piazzale degno di lei! Osserviamo la vasta piazza “cinta da portici simmetrici che corrono con 200 arcate, per uno sviluppo di quasi 800 metri”. Ecco il famoso obelisco che ricorda il miracolo della “Tazza rubata”, la fontana che scorre sotto il Santuario, raccogliendo l’acqua del “Sacro
fonte”: acqua ritenuta benefica, infatti alcuni fedeli malati vi si immergono. C’è anche una “Via Crucis” che risale al 1942, quando fu anche eretto un crocifisso a ricordo del “Giubileo episcopale” di Papa Pio XII.
Veniamo a sapere che la Basilica è molto antica: era l’anno 1576 quando l’architetto Pellegrino Tibaldi vide realizzato il suo grande progetto.

14/08/12

Festa di Sant'Ippolito 2012

13 AGOSTO 2012
FESTA DI SANT'IPPOLITO



Croce processionale - sec. XV



Dopo 41 anni
Torna nella nostra Chiesa
l'antica Croce processionale

<<>>


a 20 anni dalla morte,
titolazione a
mons. Bellando Francesco
della Piazza antistane
la Chiesa di Sant'Ippolito
foto D.Pagnotto



(già piazza Vittorio Veneto)

<<>>


13/08/12

SANT' IPPOLITO - Estate 2012


PROGRAMMA ESTATE 2012

Lunedì 2 luglio
Ore 8,00 partenza in gruppo per la festa della Visitazione al Monserrat


Ore 16,00 S. Messa per tutti i defunti alla Cappella del Cimitero

Giovedì 5 luglio
Dalle ore 9 alle ore 12 mattinata di Adorazione Eucaristica Confessioni

10/08/12

PARROCCHIE DELLE FRAZIONI - Estate 2012





MELEZET

LUNEDI’ 16 LUGLIO
Pellegrinaggio al Monte Tabor,con partenza dal Pian della Fonderia alle ore 6.00-

SABATO 21 LUGLIO
Festa dello Scapulaire:ore 11.00.S.Messa
Museo di Arte religiosa: Mostra “ I Santi si raccontano “

MERCOLEDI’ 25 LUGLIO
Festa di S.Giacomo in Vallestretta-S.messa ore 17.00.
MERCOLEDI’ 8 AGOSTO
Festa di S.Sisto alla cappella del Pian del Colle, ore 17.00

VENERDI’ 24 AGOSTO
Pellegrinaggio francese al Monte Tabor, con Messa ore 10,30-

LES ARNAUDS

GIOVEDI’ 9 AGOSTO
Ore 21.00- Processione  aux flambeaux,per la festa patronale.

VENERDI’ 10 AGOSTO
Festa patronale di S.Lorenzo: ore 11.00 S.messa

MILLAURES

LUNEDI’ 2 LUGLIO
Processione e messa alla Cappella di Cote.Arlau, ore 10,30-

GIOVEDI’ 26 LUGLIO
a alla cappella di S.Anna a Medail, ore 10,30

ROCHEMOLLES

GIOVEDI’ 21 GIUGNO
Festa di S.Luigi all’Issard, ore 11.00-
DOMENICA 1 LUGLIO
Festa patronale di s. Pietro. ore 11.00-

DOMENICA 22 LUGLIO
81° Commemorazione del Picreaux
ore 11,30 S.MESSA AL CAMPO
ore 13,00 PRANZO










GIOVEDI’ 2 AGOSTO
Festa alle Granges du Fond ( Rif.  Scarfiotti) Ore 11.00
SABATO 4 AGOSTO
Madonna della Neve al Mouchescuites , ore 11.00
GIOVEDI 9 AGOSTO
Madonna del Ponte, ore 11.00

GIOVEDI’ 16 AGOSTO
Festa di S.Rocco al Plagnol, ore 11.00-

02/08/12

Nostra Signora delle Grazie

Cappella di N.S.delle Grazie
Registro del '700 conservato in archivio


Registro del tesoriere

 Di Nostra Signora delle Grazie
----------------------------------------

(Traduzione e trascrizione a cura di Ambrois Guido)

Descrizione del registro ed osservazioni
Il registro del tesoriere della Cappella dedicata a Nostra Signora delle Grazie è un quadernetto con copertina in cartone e fogli a righe. Al centro della copertina, di colore blu scuro, compare un’etichetta, a contorni ritagliati a mano, e la scritta: “Registro del tesoriere di Nostra Signora delle Grazie”.

Apre il registro, al centro del foglio,  l’indicazione “Cappella di Nostra Signora delle Grazie – ricostruita nel 1859”. E’ evidente l’intenzione di dare importanza e ricercatezza alla scritta.

In alto, è stato incollato il ritaglio di un’immagine della Madonna che prega il Bambino, incorniciata da un ovale dorato con ai lati due angeli oranti.

Sotto all’immagine compare un scritta in tedesco: St Maria aus guten herzen bring hich Dir dies kleine angedenken hier.” (S. Maria di buon cuore io qui Ti porto questo piccolo dono”).

30/07/12

Confraternita di Nostra Signora del Suffragio

Confraternita di
Nostra Signora del Suffragio
(Trascrizione e traduzione a cura di Ambrois Guido)


Della confraternita di Nostra Signora del Suffragio di Bardonecchia poco si conosce in quanto negli archivi parrocchiali esistono solo tre documenti. Si tratta di atti notarili e giudiziari, redatti in francese, negli anni 1767, 1780 e 1785.
Da questi non si può risalire alla data di fondazione della Confraternita che è evidentemente attiva prima del 1767. Nei documenti compaiono come Rettori della Confraternita i parroci Antonio Agnés, di Bardonecchia, e Pietro Suspise fu Giovanni Battista, nativo di Costans di Beaulard. Sono citati anche il Priore Giovanni Ponchier fu Giuseppe ed i procuratori Francesco Denevache fu Giovanni e del suo successore nella carica Matteo Blanchard fu Antonio, di Bardonecchia. Tutti agiscono legalmente in nome e per conto della Confraternita.

02/07/12

Bollettino 2011

LETTERA DEL PARROCO
Carissimi,
è uso che la Lettera del Parroco apra l’annuale Bollettino Parrocchiale che, con questo numero, giunge ai 64 anni di vita, essendo iniziata la pubblicazione nel marzo 1947, curato in tutti questi anni sempre dall’Opera Diocesana Buona Stampa di Torino, per un periodo sotto il titolo “L’Angelo della famiglia”, poi, com’è ancora attualmente, “Echi di vita parrocchiale”, con l’intento, fin dall’inizio, di bussare idealmente a ogni porta, come fosse una visita personale fatta a ogni famiglia della Parrocchia, per portare a ognuno una parola buona e un gesto di amicizia e di cortesia.

Incoraggiato dalle buone parole del Cardinale Mauro Piacenza, Prefetto della Congregazione per il Clero, che, in un suo biglietto autografo indirizzato a monsignor Jovine, lo definisce «...Bollettino che con i suoi articoli porta una boccata di sana pastoralità ben poggiata sulla Sacra Dottrina...», vorrei che davvero fosse così anche in questa occasione, che, cioè, ognuno di voi si sentisse pensato e raggiunto da un saluto, da una parola affettuosa, di incoraggiamento e di fede.

01/07/12

Vita della Parrocchia (2011)


FESTE DI INIZIO ANNO Capodanno è la giornata di grande pienone di presenze a Bardonecchia, La Chiesa celebra l’annuale Giornata della Pace e sacralizza il 1º gennaio con la solennità della Divina Maternità di Maria. Una opportuna occasione per sottolineare il dono, la missione e la dolcezza della maternità e della figura centrale di educatrice di ogni mamma. La Messa parrocchiale del giorno successivo, domenica 2 gennaio, è animata dal canto della soprano Elena Canale che, al termine della celebrazione, offre un breve e applaudito concerto di brani natalizi. Segue giovedì 6 gennaio l’Epifania, attesa dai bambini per ricevere ancora qualche regalo. I doni di questo tempo natalizio vogliono essere il simbolo del vero Dono di Natale che è Gesù stesso. Al Convento francescano il Coro “Ora è tempo di gioia”, nel pomeriggio, esegue un concerto con brani tratti dalla tradizione natalizia internazionale. Le celebrazioni si chiudono domenica 9 gennaio con la festa del Battesimo di Gesù nella quale appare una ulteriore testimonianza della divinità di Cristo: «Questo è il Figlio mio prediletto: ascoltatelo»!





FESTA PATRONALE DI S. IPPOLITO 2011


S.E. Mons. Alfonso Badini Confalonieri
accolto sulla piazza per la festa patronale
[foto: E. Allia]
S. IPPOLITO 2011
La stagione estiva del 2011 non sarà ricordata come una delle migliori: il tempo incerto e una  situazione di instabilità in Valle di Susa hanno tenuto lontano parecchi degli abituali frequentatori di Bardonecchia, solo la settimana della festa ha visto tante seconde case riaperte e un bel sole ha allietato la giornata di sabato 13 agosto, giorno in cui la nostra comunità parrocchiale onora il suo Santo protettore.










Da sinistra: i Sindaci di Fournoux e Modane, il Sindaco di Bardonecchia dott. Roberto Borgis, il Presidente della ComunitàMontana dott. Sandro Plano, il Sottosegretario ai trasporti dott.Mino Giachino, il Sindaco di Oulx dott. Paolo De Marchis. [foto: G. de Franceschi]



La celebrazione ha inizio con l’orazione a Sant’Ippolito.
[foto: S. Zatta]
Come ogni estate, il Vescovo di Susa Mons. Alfonso Badini Confalonieri è solito trascorrere qualche giorno di riposo nella casa di famiglia di Bardonecchia, e la sua partecipazione alla festa patronale è una consolidata abitudine. Quest’anno non ha fatto eccezione, e al suo arrivo in piazza il Vescovo è stato accolto dal Parroco e da una quindicina di sacerdoti concelebranti. Accanto a monsignor Claudio Jovine, al Parroco delle frazioni don Paolo Di Pascale – che a luglio ha compiuto 55 anni di Sacerdozio –, don Pietro Guiffrey che ricorda il 45º, il Rettore dell’Ausiliatrice mons. Luciano Vindrola, mons. Giancarlo Biguzzi collaboratore delle   frazioni, padre Mauro Zella del convento francescano, il Parroco di Modane e altri sacerdoti. Il servizio  liturgico è stato curato dai ministranti coordinati da Andrea Bassignana, Andrea Penna e dai diaconi Antonio Piemontese e Piergiorgio Taliano, accompagnati dalla Cantoria Parrocchiale diretta da Fabrizio Blandino con all’organo la moglie Stefania Balsamo. Dopo l’accoglienza, i sacerdoti si sono recati all’altare mentre dall’orchestra del coro esplodeva il canto del Cunctipotens, per dare il via alla solenne Messa patronale.

26/02/12

San Rocco di Metà Quaresima

15 Marzo 2012
ore 10,30 Messa Votiva Comunale
ore 15,30 Cappella di San Rocco alle Manne - Vespro

VOTO DI SAN ROCCO
(Traduzione dal francese in lingua italiana corrente)

Il manoscritto del 1630
CAPPELLA DI  SAN ROCCO
FONDAZIONE

In nome di Dio. Amen.
L'anno del Signore 1630 il giorno 29 del mese di giugno, festa dei nostri Signori i Santi Pietro e Paolo, sia noto e manifesto a tutti, per il presente e il futuro, che Dio ha permesso in questo luogo e alla popolazione di Bardonecchia, che fosse colpita dal male contagioso, dalla carestia e dalla guerra.
A motivo di ciò, per difendere la salute da questo terribile male e per dare aiuto ai poveri e ai bisognosi, la popolazione ha incaricato i Signori François Beraud notaio e Vicecastellano, Louis Ambrois (detto "Sergent d'Etoil") e me notaio sottoscritto, a collaborare con i Signori Gabriel Agnese figlio di fu Mathieu e Antoine Gay consoli attuali.
I Consoli e i suddetti incaricati, aiutati dai Signori Orcel Martine già console e Guillaume Jordan Marchand consigliere, preso atto della enorme disgrazia causata dal male contagioso, considerando il grande numero di persone già morte e del grande numero di quelle contagiate e non guarite; per la tutela della salute e per le necessità di coloro che sono ancora sane, preso atto che nessun rimedio é venuto dai medici, chirurghi, farmaci­sti e altre persone contattate, hanno deciso di ricorrere alla misericordia e alla grazia di Nostro Signore Gesù Cristo, per ottenere, se lui lo vorrà, i rimedi contro questo male, facendo un voto.

IL RISORGIMENTO IN DIRETTA - ARTI BELLE PER L'ITALIA UNITA

Maria Luisa Tibone

Nell'agosto 2011 al, Palazzo delle Feste di Bardonecchia, nell'ambito delle celebrazioni del 150 anniversario dell'Unità di Italia Giancarlo Melano e Maria Luisa Tibone hanno tenuto un incontro su Il Risorgimento in diretta esaminando giornali, periodici e libelli che ne hanno scandito le tappe.
Verso il terzo decennio dell'Ottocento giornali e periodici sono in vivace fermento. L'attualità sollecita il moltiplicarsi di libri ed opuscoli che portano attenzione al momento storico, offrendone una lettura spesso immediata e provocatoria.
L'anno dei portenti, la primavera della patria come l'ha definito il poeta è il 1848. Già appare sottolineato da tante diverse pubblicazioni. Dei "Lutti di Lombardia" parlò con passione Massimo D'Azeglio; in Francia la "Rivoluzione del 1848 fu chiosata da Alphonse de Lamartine, che ne pubblicò a Torino la storia. I "Fatti di Milano" furono raccontati dal Comitato di Pubblica Difesa; la campagna di Lombardia fu ricordata da diversi militari: il colonnello Anfossi, il generale barone Eusebio Bava, l'ufficiale Maximilien Ferrero, ma anche il deputato di Felizzano Antonio Franzini che intervenne per difendere il suo operato in polemica proprio con il generale Bava. Fra gli otgani di informazione i libelli e gli opuscoli alimentano le polemiche: così accade anche nel 1849 quando interviene una Commissione d'inchiesta e poi si stila il racconto delle rivoluzioni dell'Italia "rossa". Anche la sconfitta alimenta nuove polemiche. Nel `decennio di preparazione' 1849-59, si offre l'opportunità di intervenire nella Guerra di Crimea: eccone lo scenario, narrato da resoconti immediati in diverse lingue dove per la prima volta si usano la fotografia e il telegrafo. Poi viene il dilemma: Congresso o guerra? Verrà quest'ultima e sarà raccontata ancora in diverse lingue... La questione italiana sarà affrontata, come farà D'Azeglio, tra politica e diritto cristiano e il dibattito sui poteri del papa si farà acceso, Poi viene l'epopea garibaldina e sui quattro mesi in Sicilia e in Italia intervengono personaggi diversi: citiamo soltanto il pittore e incisore Henri Durand Brager e il giornalista camicia rossa Ulric de Fonvielle. Il 1864 è l'anno del trasporto della capitale a Firenze: ecco l'inchiesta sui dolorosissimi fatti del 21 e 22 settembre a Torino.Sulla guerra del '66 sono inevitabili e polemiche. D'Azeglio considererà il conflitto prematuro e numerose critiche verranno espresse per l'infelice battaglia di Custoza.

22/02/12

SANTINI PASQUALI - Raccolta dal 1897 ai giorni nostri

I SANTINI 
sono oggetti da collezionare, ma se non ci soffermiamo all'immagine, ricca per la stampa raffinata e i colori, se non ne consideriamo la rarità o l'età e, nel retro, leggiamo le preghiere che ci propongono, ecco che queste Immagini Sacre possono essere e sono oggetti di devozione.

I Santini (cartoline) Pasquali, custoditi in Parrocchia sono stati raccolti in un quaderno a quadretti a partire dal 1955.
A questi se ne sono aggiunti alcuni degli anni 1897-1910, dono di un fedele.
E' una piccola collezione che si spera potrà essere arricchita da nuovi arrivi.
Per la pubblicazione sul blog occorre avere le immagini di fronte e retro (l'originale verrà restituito).
Gli anni mancanti sono indicati (tra parentesi).

In data 31 marzo 2013 abbiamo aggiunto molte immagini provenienti da una collezione privata.
Nuovi inserimenti del 2014 (da raccolte private)
Rochemolles: 1933, 1937,1939
Sant'Ippolito: 1985 - 1986 - 1987 - 1987 Cartolina - 1988 Cartolina - 1990 - 1991 - 1993

La Raccolta contiene anche alcuni ricordi di importanti ricorrenze dei Sacerdoti  di Bardonecchia.


Di ogni Santino o Cartolina sono riprodotti il fronte e se significativo anche il retro

Anni 1897-1910




a seguire gli anni dal 1901 ad oggi

23/01/12

La confraternita dello Scapulaire a Melezet

Copertina del libretto fatto stampare da don Valleret
(Museo Don Francesco Masset del Melezet)
 


LE SIGNE DU SALUT
DANS
LE SCAPULAIRE


DE

N. D. DU MONT-CARMEL
par M.r VALLERET J. B.

PRETRE ET RECTEUR

de la Chapelle de N. D. des Carmes
du Melezet,
(Diocèse de Suse)




TURIN
IMP. JULES SPEIRANI ET FILS
1862

-------------------------------------------------------------------------------
JEAN ANTOINE ODONE

par la grâce de Dieu et du St Siège Apostolique
EVEQUE DE SUSE
ET COMTE

Chevalier des Ss. Maurice et Lazare

    Ayant lu avec toute attention le petit traité qui a pour titre le Signe du salut dans le Scapulaire de N. D. du Mont-Carmel, composé par le Rev. Prêtre J. B. Valleret Curé émérite et Recteur Bénéficier de la chapelle de la S' Vierge des Carmes au Melezet, nous l'approuvons, et permettons qu'il soit imprimé pour l'honneur de la bienheureuse Mère de Dieu, en exhortant vivement les fidèles de demander leur agrégation à l'excellente confrèrie du Saint Scapulaire érigée dans la même chapelle, pour avoir part aux grands avantages spirituels qui y sont annexés. Nous accordons aussi quarante jours d'Indulgence, chaque fois, à quiconque fera à la dite chapelle des Carmes une visite et une prière pour les besoins de la Sainte Eglise, ou une aumône, ou qui se pourvoira du présent livre et le lira avec piété.
Suse, ce 12 Avril 1862. + J. ANTOINE EVÈQUE.
FR. CHIAPEROTTI Secrétaire

22/01/12

Confraternita dello Scapulaire - Don Valleret

Cappella del Carmine - Melezet
Madonna dello Scapolare

Scapolare in seta ricamata




Ecco una parte dell'ultima pagina del vecchio libro della Confraternita.

fonte: Archivio di Melezet,  Centro Culturale Diocesano di Susa
E' scritto:
" Mr Valleret Jean Baptiste du Melezet ancien curé de St Véran en Queyras, diocèse de Gap, en France a été canoniquement institué recteur de la chapelle des Carmes en 1861.
Ont eté faites par lui les agrégation suivantes.
In 1862
Millaures Allemand Claude Antoine
---
---
lista dei nuovi confratelli, ecc.."

L'Elenco dei confratelli del Melezet è presente in

Documenti Storici del sito:

http://escarton-oulx.eu/

(Una ricerca di Cyrille Rochas)

<<>>
Breve biografia di don Valleret 
(Scheda realizzata da Valeria Bonaiti nel 2011 come documentazione
della Mostra "Miti dell'800" al Museo Don F.Masset di Melezet)