30/07/12

Confraternita di Nostra Signora del Suffragio

Confraternita di
Nostra Signora del Suffragio
(Trascrizione e traduzione a cura di Ambrois Guido)


Della confraternita di Nostra Signora del Suffragio di Bardonecchia poco si conosce in quanto negli archivi parrocchiali esistono solo tre documenti. Si tratta di atti notarili e giudiziari, redatti in francese, negli anni 1767, 1780 e 1785.
Da questi non si può risalire alla data di fondazione della Confraternita che è evidentemente attiva prima del 1767. Nei documenti compaiono come Rettori della Confraternita i parroci Antonio Agnés, di Bardonecchia, e Pietro Suspise fu Giovanni Battista, nativo di Costans di Beaulard. Sono citati anche il Priore Giovanni Ponchier fu Giuseppe ed i procuratori Francesco Denevache fu Giovanni e del suo successore nella carica Matteo Blanchard fu Antonio, di Bardonecchia. Tutti agiscono legalmente in nome e per conto della Confraternita.

02/07/12

Bollettino 2011

LETTERA DEL PARROCO
Carissimi,
è uso che la Lettera del Parroco apra l’annuale Bollettino Parrocchiale che, con questo numero, giunge ai 64 anni di vita, essendo iniziata la pubblicazione nel marzo 1947, curato in tutti questi anni sempre dall’Opera Diocesana Buona Stampa di Torino, per un periodo sotto il titolo “L’Angelo della famiglia”, poi, com’è ancora attualmente, “Echi di vita parrocchiale”, con l’intento, fin dall’inizio, di bussare idealmente a ogni porta, come fosse una visita personale fatta a ogni famiglia della Parrocchia, per portare a ognuno una parola buona e un gesto di amicizia e di cortesia.

Incoraggiato dalle buone parole del Cardinale Mauro Piacenza, Prefetto della Congregazione per il Clero, che, in un suo biglietto autografo indirizzato a monsignor Jovine, lo definisce «...Bollettino che con i suoi articoli porta una boccata di sana pastoralità ben poggiata sulla Sacra Dottrina...», vorrei che davvero fosse così anche in questa occasione, che, cioè, ognuno di voi si sentisse pensato e raggiunto da un saluto, da una parola affettuosa, di incoraggiamento e di fede.

01/07/12

Vita della Parrocchia (2011)


FESTE DI INIZIO ANNO Capodanno è la giornata di grande pienone di presenze a Bardonecchia, La Chiesa celebra l’annuale Giornata della Pace e sacralizza il 1º gennaio con la solennità della Divina Maternità di Maria. Una opportuna occasione per sottolineare il dono, la missione e la dolcezza della maternità e della figura centrale di educatrice di ogni mamma. La Messa parrocchiale del giorno successivo, domenica 2 gennaio, è animata dal canto della soprano Elena Canale che, al termine della celebrazione, offre un breve e applaudito concerto di brani natalizi. Segue giovedì 6 gennaio l’Epifania, attesa dai bambini per ricevere ancora qualche regalo. I doni di questo tempo natalizio vogliono essere il simbolo del vero Dono di Natale che è Gesù stesso. Al Convento francescano il Coro “Ora è tempo di gioia”, nel pomeriggio, esegue un concerto con brani tratti dalla tradizione natalizia internazionale. Le celebrazioni si chiudono domenica 9 gennaio con la festa del Battesimo di Gesù nella quale appare una ulteriore testimonianza della divinità di Cristo: «Questo è il Figlio mio prediletto: ascoltatelo»!





FESTA PATRONALE DI S. IPPOLITO 2011


S.E. Mons. Alfonso Badini Confalonieri
accolto sulla piazza per la festa patronale
[foto: E. Allia]
S. IPPOLITO 2011
La stagione estiva del 2011 non sarà ricordata come una delle migliori: il tempo incerto e una  situazione di instabilità in Valle di Susa hanno tenuto lontano parecchi degli abituali frequentatori di Bardonecchia, solo la settimana della festa ha visto tante seconde case riaperte e un bel sole ha allietato la giornata di sabato 13 agosto, giorno in cui la nostra comunità parrocchiale onora il suo Santo protettore.










Da sinistra: i Sindaci di Fournoux e Modane, il Sindaco di Bardonecchia dott. Roberto Borgis, il Presidente della ComunitàMontana dott. Sandro Plano, il Sottosegretario ai trasporti dott.Mino Giachino, il Sindaco di Oulx dott. Paolo De Marchis. [foto: G. de Franceschi]



La celebrazione ha inizio con l’orazione a Sant’Ippolito.
[foto: S. Zatta]
Come ogni estate, il Vescovo di Susa Mons. Alfonso Badini Confalonieri è solito trascorrere qualche giorno di riposo nella casa di famiglia di Bardonecchia, e la sua partecipazione alla festa patronale è una consolidata abitudine. Quest’anno non ha fatto eccezione, e al suo arrivo in piazza il Vescovo è stato accolto dal Parroco e da una quindicina di sacerdoti concelebranti. Accanto a monsignor Claudio Jovine, al Parroco delle frazioni don Paolo Di Pascale – che a luglio ha compiuto 55 anni di Sacerdozio –, don Pietro Guiffrey che ricorda il 45º, il Rettore dell’Ausiliatrice mons. Luciano Vindrola, mons. Giancarlo Biguzzi collaboratore delle   frazioni, padre Mauro Zella del convento francescano, il Parroco di Modane e altri sacerdoti. Il servizio  liturgico è stato curato dai ministranti coordinati da Andrea Bassignana, Andrea Penna e dai diaconi Antonio Piemontese e Piergiorgio Taliano, accompagnati dalla Cantoria Parrocchiale diretta da Fabrizio Blandino con all’organo la moglie Stefania Balsamo. Dopo l’accoglienza, i sacerdoti si sono recati all’altare mentre dall’orchestra del coro esplodeva il canto del Cunctipotens, per dare il via alla solenne Messa patronale.